Comunicato Stampa – Le aziende illuminate

“E’ una grande soddisfazione”, sostiene Roberta Padovano,” che finalmente le aziende riconoscano che schierarsi a favore dei diritti delle persone LGBT è un segno distintivo positivo. Ci auguriamo che molte altre aziende seguano l’esempio di IKEA e Eatly.”

“Certamente questo è un passo importante,” aggiunge Cristian Ballarin, “per i diritti delle persone lesbiche e gay, attendiamo con ansia che le aziende, e magari le stesse eataly ed ikea del piemonte, vogliano nuovamente far parlare di se’ assumendo tra i loro dipendenti delle persone transessuali che, purtroppo, dato l’alto grado di discriminazione della societa’, non riescono a trovare un posto di lavoro”

“Ora il sottosegretario Giovanardi,” conclude Andrea Fino,”dovrà spiegare agli italiani come mai due grandi aziende di successo decidono di schierarsi con chiarezza contro i suoi attacchi illiberali e la politica omofobica di questo governo.”

Ufficio Stampa del Coordinamento Torino Pride LGBT

Andrea Fino – Coordinatore

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *