Stampa

Biblioteca Vivente di Sabato 23 Maggio

on Sabato, 23 Maggio 2015 02:16.

Il Coordinamento Torino Pride, in collaborazione con Giosef Unito e l’associazione Trepuntozero, organizza per la giornata di sabato 23 maggio una Biblioteca Vivente in via Roma 120 (nel tratto pedonale tra piazza Castello e piazza San Carlo) alle 16.00.

La Biblioteca Vivente è un'iniziativa che nasce per far riflettere sul peso che i pregiudizi e le discriminazioni hanno nella vita di ognuno, su come le tante caratteristiche di una persona vengano troppo spesso ridotte a una sola attraverso un'etichetta o un titolo.

Stampa

spettacolo teatrale pro pride

on Sabato, 23 Maggio 2015 01:49.

IL 22 E IL 23 MAGGIO NON POTETE PERDERE QUESTO SPETTACOLO. GLI AMICI DI TEDACA' DEVOLVERANNO AL TORINO PRIDE 2015 UNA PARTE DELL'INCASSO. AMORE SENZA IDENTITÀ DI GENERE

Tutti gli amori sono uguali.

Dopo il successo d’esordio, la stagione di bellARTE ospita Dodici a dodici, spettacolo con una drammaturgia che non esplicita l’identità di genere dei protagonisti: quattordici interpreti per il racconto corale di un d’amore, che può essere sia omosessuale sia eterosessuale, in grado di donare coraggio di fronte alla malattia.

L’opera va in scena sabato 22 e domenica 23 maggio, ore 21.15, nel teatro di via Bellardi 116 (Torino) in collaborazione con il Coordinamento Torino Pride.

L’ingresso è di 8 euro con una parte dell’incasso a sostegno del Torino Pride 2015.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria allo 0117727867, scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o visitare il sito www.tedaca.it.

Dodici a dodici descrive l’amore di fronte alla malattia. L’amore che pazienta, intenerisce, consiglia, ma anche si innervosisce e si arrabbia. Un amore che dura ventiquattro anni, di cui dodici in preda a una crisi psicologica di uno dei partner.

Lo spettacolo è liberamente tratto dal racconto Eclissi di sole di Pierluigi Paterlini, è una produzione Tedacà con la regia di Simone Schinocca, interpretato da Alessia Arrigo, Rachele Bernardi Gra, Mauro Biondillo, Anna Bossi, Federica Festa, Paolo Fiore, Marco, Formichella, Angelica Liberti, Maria Illuminata Lo Preiato, Elisa Mancini, Giulia Olivieri Rowena Rancoita, Anna Laura Sforza e Giulia Vescovo.

Stampa

campagna omotransfobia

on Sabato, 23 Maggio 2015 01:11.

Stampa

PRIDE 2015

on Mercoledì, 20 Maggio 2015 20:02.

Stampa

Sconto per lo spettacolo teatrale: “Adulto”

on Mercoledì, 01 Aprile 2015 13:50.

ADULTO
ispirato dai testi finali di Pier Paolo Pasolini, Elsa Morante, Dario Bellezza

uno spettacolo di Giuseppe Isgrò
con Dario Muratore

voci Ferdinando Bruni, Ida Marinelli
dramaturg Francesca Marianna Consonni
suono Giovanni Isgrò

Giovedì 9 aprile 2015 ore 20.30
CAP 10100
Corso Moncalieri, 18 – Torino

Adulto è una ricerca sulla parte maledetta della crescita, quella che non matura, che non si dichiara, che non si esprime e che non si arresta: un’energia sotterranea e magmatica, devastante quanto generatrice.

Lo sguardo del pubblico è affacciato alla scena come alla rete da cantiere di uno scavo immaginale. Qui sono insabbiati gli oggetti ludici, erotici, i feticci e i travestimenti di un individuo abnorme e delicatissimo, che produce i suoi riti scabrosi in questo che sembra un luogo periferico, sospeso, tutto autogenerato, autonomo rispetto al resto del mondo. Linee di led e radio analogiche sono i confini visivi e sonori della scena, un luogo della mente che restituisce suoni, bagliori, presenze: è un buco dall’attività frenetica, una fossa abitata da un unico personaggio, costantemente antagonista. Tuttavia questa non è la storia dell’ostilità alla vita o di un arroccamento, ma quella al contrario di una totale resa, di una spesa oscena di sé, di un’estasi fatale, unita carnalmente al fallimento.

Invece di crescere e divenire solido, l’io si disperde, si sparge, decresce, torna all’origine, fino all’utero materno. Le trasformazioni a cui è sottoposto il personaggio trascendono il genere sessuale, la morale, il ruolo sociale, la direzione ordinaria della vita. Tutto il processo è però attraversato da desiderio, amore, bisogno estremo e abominevole di tenerezza. Si tratta di una bestemmia recitata con il rapimento di una preghiera, di un sublime sprofondare.

Le parole che compongono questa contro oratoria sono tratte dalle opere finali di Pier Paolo Pasolini, Elsa Morante e Dario Bellezza, accomunate dall’essere liriche filosofiche, opere pericolose e azzardate, crolli monumentali che prefigurano la morte e sono assieme capaci di un pensiero visionario e rigenerativo sul divenire. Da questi testi controversi emerge la possibilità di un procedere diverso, interno alla vita, contrario all’essere unitari, finiti, coerenti, pienamente adulti.

Adulto è infatti una dedica allo spirito che è capace di osare strumenti di conoscenza impervi e non convenienti, quali il regresso, il percorso a ritroso, l’involuzione, il ricorso all’infanzia, uscire dal genere e degenerare.

Mostrando la tessera di una delle associazioni del Coordinamento Torino Pride il biglietto d’ingresso avrà il costo di 5,00 euro anzichè 8,00. A fine spettacolo si terrà una discussione con autori, attori e attrici.

lgbt torino