si colga ogni occasione di migliorare il testo prima dell’approvazione
Le attuali sottoscrizioni all’appello rappresentano una lista parziale perché sono in continuo aggiornamento

Egregi Onorevoli,

oggi inizia la discussione nell’Aula della Camera dei Deputati sulle norme aggravanti per i delitti ai danni delle persone omosessuali. La relatrice della legge è Anna Paola Concia, unica parlamentare dichiaratamente omosessuale, che in questo anno ha tentato tutte le strade per ottenere un risultato rispetto al tema.


La ringraziamo, così come ringraziamo tutte e tutti i parlamentari che hanno proposto in Commissione Giustizia e che riproporranno in aula emendamenti che intendono migliorare il testo base. Vi chiediamo di prestare attenzione a quello che sta accadendo nel Paese: negli ultimi anni gli omicidi, le aggressioni, le violenze nei confronti delle persone gay, lesbiche, trans sono aumentati in misura preoccupante. Per queste ragioni avevamo proposto, l’immediata e più corretta estensione della legge Mancino che prevede sanzioni e aggravanti rispetto ai delitti d’odio. Nel Parlamento questa strada non riscuote il consenso della maggioranza dei/delle deputate, per cui avete ricercato una mediazione, che si esplicita con il provvedimento che oggi avvia il suo iter. E’ un provvedimento che non ci soddisfa, che non contiene per esempio le aggravanti per i delitti contro l’onore (insulti, minacce) né rispetto ai danni procurati al patrimonio (beni mobili e immobili). Soprattutto è stato eliminato un riferimento esplicito e chiaro rispetto alle persone trans. Su questo ultimo punto anche il ministro Mara Carfagna si è espressa decisamente a favore dell’immediata reintroduzione. Le persone trans, sono le più esposte e colpite da ogni tipo di angherie, l’Italia ha il triste primato di essere lo Stato, nel mondo occidentale, dove sono assassinate il più alto numero di persone trans. Facciamo appello al senso di giustizia: date un segno tangibile che anche a noi è riconosciuta la possibilità di ottenere un primo piccolo passo verso la piena cittadinanza.

Vi chiediamo di reintrodurre la norma che tutela le persone trans e di votare approvare così un provvedimento, che in questo momento storico assume i connotati di una risposta politica e assunzione di responsabilità da parte del Parlamento italiano.

 

  • Aurelio Mancuso presidente nazionale Arcigay
  • Francesca Polo presidente nazionale ArciLesbica
  • Giuseppina La Delfa presidente nazionale Famiglie Arcobaleno
  • Rita De Santis presidente nazionale Agedo – Genitori di figli omosessuali e trans
  • Fabianna Tozzi presidente nazionale Associazione Transgenere
  • Franco Grillini presidente GayNet
  • Enrico Oliari presidente nazionale GayLib
  • Imma Battaglia presidente Di’ Gay Project
  • Sergio Rovasio segretario nazionale Associazione Radicale Certi Diritti
  • Vladimir Luxuria, artista
  • Fabrizio Marrazzo presidente Arcigay Roma
  • Nicola Cicchiti presidente nazionale Polis Aperta
  • Gabriele Murgia segretario Coordinamento Torino Pride LGBT
  • Carlo Santacroce presidente Associazione 3D Bologna
  • Stefano Aresi presidente Circolo di Cultura Omosessuale Milk Milano
  • Martina Castellana direttivo nazionale GayLib
  • Carlo Cremona presidente I-ken Napoli
  • Fabrizio Ungaro presidente Ireos Firenze
  • Filippo Riniolo presidente nazionale Chroma
  • Francesco Piomboni presidente Arcigay Firenze
  • Daniele Brosolo presidente Arcigay Udine
  • Fabio Astrobello presidente Arcigay Reggio Emilia
  • Giorgio Dell’Amico presidente Arcigay Modena
  • Flavio Romani presidente Arcigay Ferrara
  • Alessandro Tosarelli presidente Arcigay Rimini
  • Lorenzo Starnini, a nome di Arcigay Perugia
  • Emanuele Sigismondi presidente Arcigay Cuneo
  • Stefano Co’ presidente Arcigay Trentino
  • Ivan Belloni, a nome di Arcigay Pesaro-Urbino
  • Calogero Cavataio presidente Arcigay Livorno
  • Mauro Cioffari responsabile sito informativo GayRoma.it
  • Guido Allegrezza
  • Stefano Bucaioni
  • Marco Tagliatela
  • Andrea Benedino consigliere nazionale Arcigay
  • Rosario Murdica consigliere nazionale Arcigay
  • Marco Reglia responsabile nazionale Arcigay Memoria
  • Fabio Saccà responsabile nazionale Rete Giovani Arcigay
  • Simone Barbieri Tavolo lgbte Roma e Lazio
  • Queer.SeL – Sinistra e Libertà per la cultura delle differenze
  • Associazione Nuova Proposta donne e uomini omosessuali cristiani di Roma
  • Associazione Liberamentenoi di Roma
  • Regina Satariano vicepresidente Trans Genere
  • I Responsabili, psicologi, giuristi, endocrinologi, psichiatri, mediatori culturali, collaboratori, utenti – Consultorio TransGenere Torre del Lago

 

PER SOTTOSCRIVERE L’APPELLO: inviare una mail a presidente@arcigay.it